1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte. Vite dannate (Too Young to Die...

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.
Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.
Vite dannate (Too Young to Die?) è un film per la televisione del 1990 diretto da Robert Markowitz. Il film, basato su una storia vera, è incentrato sul tema della pena di morte. Produzione televisiva che ha come protagonista ancora lontana dalla notorietà. Nel cast c'è anche un altro futuro divo: Brad Pitt. Tutto questo non serve peraltro a elevare il livello generale dell'opera che resta
2.- Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.
Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.
Il film è basato sull’omonimo romanzo giallo di Iris Johansen che ha venduto quasi 2 milioni di copie in tutto il mondo. Il film, il cui titolo in originale è The Killing Game è stato prodotto nel 2011 per una coproduzione tra Stati Uniti e Canada, ha una durazione di circa un'ora e 3 minuti ed è stato diretto dal regista Bobby Roth. Il personaggio di Eve Duncan è protagonista di ben diciotto

La quinta ed ultima stagione della serie televisiva Breaking Bad, composta da sedici episodi, è stata trasmessa dal canale statunitense AMC...

La quinta ed ultima stagione della serie televisiva Breaking Bad, composta da sedici episodi, è stata trasmessa dal canale statunitense AMC in due parti separate: i primi otto episodi sono andati in onda dal 15 luglio al 2 settembre 2012, mentre gli ultimi otto sono stati trasmessi dall'11 agosto al 29 settembre 2013.
In questa stagione vengono introdotti due nuovi personaggi ricorrenti: Lydia Rodarte-Quayle, interpretata da Laura Fraser, e Todd Alquist, interpretato da Jesse Plemons.
In Italia la prima parte della quinta stagione (episodi 1-8) è stata trasmessa da AXN dal 15 gennaio al 5 marzo 2013; la seconda parte (episodi 9-16) dal 21 settembre al 9 novembre 2013 sempre su AXN.
In chiaro la prima parte è stata trasmessa da Rai 4 dal 15 gennaio al 5 marzo 2014, mentre la seconda parte è stata trasmessa dall'11 settembre al 30 ottobre 2014 sempre su Rai 4.
Walter, Mike e Jesse.

Breaking-Bad1

La quarta stagione della serie televisiva Breaking Bad è stata trasmessa dal 17 luglio al 9 ottobre 2011 sul canale statunitense AMC. Finit...

La quarta stagione della serie televisiva Breaking Bad è stata trasmessa dal 17 luglio al 9 ottobre 2011 sul canale statunitense AMC.
Finita Dexter, ci mettiamo in cerca di una nuova serie, con la certezza però che niente potrà eguagliare il “Killer preferito d’America”. Ci sbagliavamo. Lo scorso dicembre infatti, recuperiamo le prime stagioni di Breaking Bad, acclamato show televisivo di cui si era tanto sentito parlare, ma la cui trama non riusciva ad attirarci. Il primo episodio, contro ogni nostra aspettativa, ci colpisce particolarmente, così vediamo subito il secondo, poi il terzo e, nel giro di un mese, tutte e cinque le stagioni.
In Italia è andata in onda dal 6 luglio al 14 settembre 2012 su AXN,[1] mentre in chiaro è stata trasmessa su Rai 4 dal 16 gennaio al 10 aprile 2013.

Breaking-Bad-banner

La terza stagione della serie televisiva Breaking Bad, composta da 13 episodi, è stata originariamente trasmessa dal canale statunitense AM...

La terza stagione della serie televisiva Breaking Bad, composta da 13 episodi, è stata originariamente trasmessa dal canale statunitense AMC dal 21 marzo al 13 giugno 2010.
In Italia la terza stagione è stata trasmessa dal 9 luglio al 1º ottobre 2011 su AXN; in chiaro è stata trasmessa su Rai 4 dal 16 novembre al 28 dicembre 2011.
Ciò che rende Breaking Bad così celebre infatti, non è la trama in sé, bensì come essa viene narrata. Tutte e cinque le stagioni compongono un’enorme e unica storia. Ogni episodio si rivela in seguito elemento di estrema importanza. Ogni cosa, ogni secondo di ogni episodio è vitale perché la trama possa essere compresa in toto.

breaking-bad

La seconda stagione della serie televisiva Breaking Bad, composta da 13 episodi, è stata originariamente trasmessa negli Stati Uniti dall&#...

La seconda stagione della serie televisiva Breaking Bad, composta da 13 episodi, è stata originariamente trasmessa negli Stati Uniti dall'8 marzo al 31 maggio 2009 su AMC.
In questa stagione vengono introdotti tre nuovi personaggi principali: Saul Goodman, Gus Fring e Mike Ehrmantraut, interpretati rispettivamente da Bob Odenkirk, Giancarlo Esposito e Jonathan Banks. In più, le sequenze di apertura di alcuni episodi sono alquanto curiose: l'episodio Nero e Azzurro si apre con una banda di suonatori messicani (Los Cuates de Sinaloa) che canta una narcocorrido che parla delle vicende di Heisenberg e di un cartello messicano; gli episodi Tutto cambia, Giù, Game Over e Albuquerque, invece, si aprono con delle scene in bianco e nero che hanno come protagonista un peluche rosa (l'unico elemento a colori) e senza un occhio, che galleggia nella piscina di casa White. È curioso notare che la sequenza di questi episodi, in lingua originale, forma la frase "Seven Thirty-Seven down over ABQ" (737 giù su Albuquerque).
In Italia è andata in onda su AXN dal 3 giugno al 29 agosto 2010, mentre in chiaro è stata trasmessa dal 22 novembre 2010 al 7 marzo 2011 su Rai 4, con una pausa nella programmazione durante il periodo natalizio.

Breaking-Bad-breaking-bad-8272830-2560-2560

Breaking Bad è davvero, a nostro parere, un fenomeno televisivo. Ideata da Vince Gilligan, la serie narra le vicende di Walter White, profe...

Breaking Bad è davvero, a nostro parere, un fenomeno televisivo. Ideata da Vince Gilligan, la serie narra le vicende di Walter White, professore di chimica in un liceo di Albuquerque che, scoprendo di essere affetto da un cancro ai polmoni, decide di sfruttare le sue conoscenze scientifiche per “cucinare” metanfetamine con l’aiuto del suo ex-studente Jesse Pinkman.
La prima stagione della serie televisiva Breaking Bad, composta da sette episodi, è stata originariamente trasmessa negli Stati Uniti dal 20 gennaio al 9 marzo 2008 su AMC.
In Italia è stata trasmessa in prima visione su AXN dal 15 novembre al 20 dicembre 2008, mentre in chiaro è stata trasmessa dal 4 ottobre al 15 novembre 2010 su Rai 4.
breaking_bad1

Reazioni collaterali (Breaking Bad) è una serie televisiva statunitense ideata da Vince Gilligan e trasmessa dall'emittente via cavo s...

Reazioni collaterali (Breaking Bad) è una serie televisiva statunitense ideata da Vince Gilligan e trasmessa dall'emittente via cavo statunitense AMC dal 20 gennaio 2008 al 29 settembre 2013.
La serie ha ricevuto eccellenti recensioni da parte della critica, principalmente per la sceneggiatura, la regia e le interpretazioni di Bryan Cranston, Aaron Paul ed Anna Gunn. Nel 2013 il Writers Guild of America ha nominato Breaking Bad la tredicesima serie meglio scritta di tutti i tempi.
Sempre lo stesso anno, Guinness World Records l'ha nominata la serie con la più alta valutazione di tutti i tempi, citando la quinta stagione con il punteggio di 99/100 secondo Metacritic.
Breaking_Bad_logo

Cattivissimo me (Despicable Me) è un film d'animazione del 2010, uscito negli Stati Uniti il 9 luglio 2010 e in Italia il 15 ottobre de...

Cattivissimo me (Despicable Me) è un film d'animazione del 2010, uscito negli Stati Uniti il 9 luglio 2010 e in Italia il 15 ottobre dello stesso anno.

Consapevole com'è della simpatia che sempre si portano dietro i bad guy (soprattutto se alla cattiveria uniscono un po' di goffaggine) la sceneggiatura punta tutta la prima parte sulla malvagità del protagonista dal naso adunco (ma osservate come quel naso diverrà utile nella narrazione di una fiaba) per poi trasformarlo in un cuore tenero.

Se inizialmente abbondano le tecnologie alla 007 così come l'iperattività dei Minion (che sembrano parenti stretti degli Oompa Loompa di Willywonkiana memoria con la variante che qualche diversità tra loro ce l'hanno) la storia lascia progressivamente spazio alle dinamiche di relazione per giungere a una morale forse scontata ma poco praticata in una società globale che si basa sul pre-giudizio: mai dire mai.

Cattivissimo_me

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte. Vite dannate (Too Young to D...

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.

Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.

Vite dannate (Too Young to Die?) è un film per la televisione del 1990 diretto da Robert Markowitz. Il film, basato su una storia vera, è incentrato sul tema della pena di morte. Produzione televisiva che ha come protagonista ancora lontana dalla notorietà. Nel cast c'è anche un altro futuro divo: Brad Pitt. Tutto questo non serve peraltro a elevare il livello generale dell'opera che resta

Leggi il resto dell'articolo... »

2.- Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.

Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.

Il film è basato sull’omonimo romanzo giallo di Iris Johansen che ha venduto quasi 2 milioni di copie in tutto il mondo. Il film, il cui titolo in originale è The Killing Game è stato prodotto nel 2011 per una coproduzione tra Stati Uniti e Canada, ha una durazione di circa un'ora e 3 minuti ed è stato diretto dal regista Bobby Roth. Il personaggio di Eve Duncan è protagonista di ben diciotto

Leggi il resto dell'articolo... »

La decima stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti da CBS dal 1º ottobr...

La decima stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti da CBS dal 1º ottobre 2014 al 6 maggio 2015.

Questa stagione vede l'ingresso nel cast di Jennifer Love Hewitt, e immediatamente la sua uscita nell'episodio finale, nei panni dell'agente Kate Callahan.
 
In Italia la stagione è trasmessa in prima visione satellitare da Fox Crime, canale a pagamento della piattaforma Sky, dal 14 novembre 2014 al 19 giugno 2015.

Chi è la nuova arrivata? Un'ex agente sotto copertura dell’FBI che apparirà già a partire dalla prima puntata e si distinguerà dagli altri membri del team per il suo approccio diverso nei confronti dei criminali che incontra: socializzare con il sospettato.

criminal-minds-season-10

La nona stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti d'America da CBS d...

La nona stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti d'America da CBS dal 25 settembre 2013[1] al 14 maggio 2014.

In Italia la stagione è trasmessa in prima visione satellitare da Fox Crime, canale a pagamento della piattaforma Sky, dal 4 febbraio 2014; durante la messa in onda, è stato invertito l'ordine di produzione degli episodi nº 3 e 4.

In chiaro è trasmessa da Rai 2 dal 12 settembre 2014; momentaneamente sospesa il 14 novembre, la messa in onda riprende il 28 gennaio 2015.

Il promo dell’episodio non ha mentito.  Un membro della BAU se ne è andato durante il finale di stagione di Criminal Minds: Blake (Jeanne Tripplehorn).
criminal-minds-season-9-renewed

L'ottava stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti d'America da ...

L'ottava stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti d'America da CBS dal 26 settembre 2012 al 22 maggio 2013.

In Italia, la stagione va in onda in prima visione su Fox Crime dal 1º febbraio 2013 al 28 giugno 2013 con il finale di stagione. in chiaro viene trasmessa dal 10 settembre 2013 su Rai 2.

La novità più importante dell'ottava stagione di "Criminal Minds", sarà l'arrivo nel Bau di Alex Blake, nuovo personaggio interpretato da Jeanne Tripplehorn.

ll suo arrivo avrà delle conseguenze nel resto del gruppo.criminal minds season 8

La settima stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa in prima visione negli Stati Uniti d'America da CBS dal 21 ...

La settima stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa in prima visione negli Stati Uniti d'America da CBS dal 21 settembre 2011 al 16 maggio 2012.
In Italia la stagione è stata trasmessa in prima visione satellitare da Fox Crime dal 10 febbraio al 29 giugno 2012, mentre in chiaro viene trasmessa da Rai 2 dall'11 settembre 2012.

Mark Moses prenderà parte alla settima stagione di Criminal Minds: l’attore interpreterà un senatore. L'importante politico sarà a capo di un comitato che ha il compito di indagare su un caso risolto dalla squadra BAU. Poiché la storyline della serie riprende quattro mesi dopo il finale della scorsa stagione, il caso in questione verrà raccontato con alcuni flashback.
criminal-minds-season-10

La sesta stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa sul canale statunitense CBS dal 22 settembre 2010 al 18 maggio 20...

La sesta stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa sul canale statunitense CBS dal 22 settembre 2010 al 18 maggio 2011, ottenendo un'audience media di 14.111.000 telespettatori, risultando così una delle serie tv più seguite della stagione televisiva statunitense 2010-2011.

In Italia la stagione è andata in onda dall'11 febbraio 2011 all'8 luglio 2011 su Fox Crime e in chiaro dal 15 settembre 2011 su Rai 2.

Criminal Minds è una delle serie di punta di CBS, le cui sceneggiature – scritte in collaborazione con un ex agente – si ispirano a veri fatti di cronaca, alcuni dei quali anche attinti dall’archivio ultratrentennale dei profiler americani.
criminal-minds-season-6-poster

La quinta stagione della serie televisiva Criminal Minds negli Stati Uniti è stata trasmessa dal 23 settembre 2009 al 26 maggio 2010 sul ne...

La quinta stagione della serie televisiva Criminal Minds negli Stati Uniti è stata trasmessa dal 23 settembre 2009 al 26 maggio 2010 sul network CBS, ottenendo un'audience media di 13.695.000 telespettatori, risultando così una delle serie tv più seguite della stagione televisiva statunitense.
In Italia è stata trasmessa da Fox Crime dal 29 gennaio al 2 luglio 2010 e in chiaro da Rai 2 in due parti: i primi 17 episodi dal 17 settembre 2010 al 10 dicembre 2010, mentre i restanti 6 dal 5 marzo 2011 al 2 aprile 2011.
Criminal Minds è una delle serie di punta di CBS, le cui sceneggiature – scritte in collaborazione con un ex agente – si ispirano a veri fatti di cronaca, alcuni dei quali anche attinti dall’archivio ultratrentennale dei profiler americani.
criminal_minds_season_5_poster_by_lotl

La quarta stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa negli Stati Uniti dal 24 settembre 2008. In Italia questa stagi...

La quarta stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa negli Stati Uniti dal 24 settembre 2008.
In Italia questa stagione è stata trasmessa in prima visione dal 30 dicembre 2008 sul canale satellitare a pagamento Fox Crime e in chiaro su Rai 2 dall'11 settembre 2009.
Criminal Minds è una delle serie di punta di CBS, le cui sceneggiature – scritte in collaborazione con un ex agente – si ispirano a veri fatti di cronaca, alcuni dei quali anche attinti dall’archivio ultratrentennale dei profiler americani.
the-team-criminal-minds-8383559-1024[2]

La terza stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa negli Stati Uniti dal 26 settembre 2007 al 21 maggio 2008.  In ...

La terza stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa negli Stati Uniti dal 26 settembre 2007 al 21 maggio 2008. 

In Italia questa stagione è stata trasmessa in prima visione dal 31 gennaio 2008 al 17 luglio 2008 sul canale satellitare a pagamento Fox Crime. La prima visione in chiaro è avvenuta dal 2 novembre 2008 al 22 marzo 2009 sul canale Rai 2.

Criminal Minds è una delle serie di punta di CBS, le cui sceneggiature – scritte in collaborazione con un ex agente – si ispirano a veri fatti di cronaca, alcuni dei quali anche attinti dall’archivio ultratrentennale dei profiler americani.
the-team-criminal-minds-8383559-1024-768

La prima stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa per la prima volta negli Stati Uniti il 20 settembre 2006 e si è ...

La prima stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa per la prima volta negli Stati Uniti il 20 settembre 2006 e si è conclusa il 16 maggio 2007, mentre in Italia è stata trasmessa in prima visione sul canale a pagamento Fox Crime dal 29 marzo 2007 al 30 agosto 2007.
È una delle serie crime più longeve e più amate di tutti i tempi.

In Criminal Minds ogni episodio c'e' una voce narrante in una delle sequenze iniziali ed ancora in quella finale.
La voce recita una citazione di un autore o di un poeta famoso.
criminalminds_s2

La prima stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa per la prima volta negli Stati Uniti il 22 settembre 2005 e si è...

La prima stagione della serie televisiva Criminal Minds è stata trasmessa per la prima volta negli Stati Uniti il 22 settembre 2005 e si è conclusa il 10 maggio 2006, mentre in Italia è stata trasmessa in prima visione sul canale a pagamento Fox Crime dal 15 febbraio 2006 al 12 luglio 2006.

È una delle serie crime più longeve e più amate di tutti i tempi.

Addirittura pare abbia anche avuto degli effetti sui criminali, che secondo alcuni sono diventati più consapevoli delle loro azioni e più attenti a non farsi “beccare”!

La serie  ha cambiato il modo di scrivere le sceneggiature sull’argomento criminali e serial killer ed è entrata prepotentemente nel nostro immaginario.
criminal-minds-episodio-il-profilo-dell-assassino-piromane-1

Criminal Minds è una serie televisiva statunitense di genere poliziesco, ideata da Jeff Davis e trasmessa dal 2005 dalla CBS. La serie,...

Criminal Minds è una serie televisiva statunitense di genere poliziesco, ideata da Jeff Davis e trasmessa dal 2005 dalla CBS.

La serie, che racconta il lavoro di un gruppo di criminologi dell'FBI, è stata scritta con l'ausilio di un ex agente dell'agenzia, ispirandosi al ricco archivio compilato in 35 anni dai profiler americani. Questo aspetto è chiaro fin dalla sigla iniziale della serie, dove compaiono alcuni tra i serial killer statunitensi più famosi (come Charles Manson, Richard Ramirez, David Berkowitz, Theodore Kaczynski e John Wayne Gacy).

In Italia la serie è trasmessa in prima visione sul canale satellitare Fox Crime e in chiaro da Rai 2.

Criminal-Minds

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte. Vite dannate (Too Young to D...

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.

Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.

Vite dannate (Too Young to Die?) è un film per la televisione del 1990 diretto da Robert Markowitz. Il film, basato su una storia vera, è incentrato sul tema della pena di morte. Produzione televisiva che ha come protagonista ancora lontana dalla notorietà. Nel cast c'è anche un altro futuro divo: Brad Pitt. Tutto questo non serve peraltro a elevare il livello generale dell'opera che resta

Leggi il resto dell'articolo... »

2.- Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.

Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.

Il film è basato sull’omonimo romanzo giallo di Iris Johansen che ha venduto quasi 2 milioni di copie in tutto il mondo. Il film, il cui titolo in originale è The Killing Game è stato prodotto nel 2011 per una coproduzione tra Stati Uniti e Canada, ha una durazione di circa un'ora e 3 minuti ed è stato diretto dal regista Bobby Roth. Il personaggio di Eve Duncan è protagonista di ben diciotto

Leggi il resto dell'articolo... »

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte. Vite dannate (Too Young to Die...

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.
Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.
Vite dannate (Too Young to Die?) è un film per la televisione del 1990 diretto da Robert Markowitz. Il film, basato su una storia vera, è incentrato sul tema della pena di morte. Produzione televisiva che ha come protagonista ancora lontana dalla notorietà. Nel cast c'è anche un altro futuro divo: Brad Pitt. Tutto questo non serve peraltro a elevare il livello generale dell'opera che resta
2.- Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.
Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.
Il film è basato sull’omonimo romanzo giallo di Iris Johansen che ha venduto quasi 2 milioni di copie in tutto il mondo. Il film, il cui titolo in originale è The Killing Game è stato prodotto nel 2011 per una coproduzione tra Stati Uniti e Canada, ha una durazione di circa un'ora e 3 minuti ed è stato diretto dal regista Bobby Roth. Il personaggio di Eve Duncan è protagonista di ben diciotto

Murders Rooms è una serie televisiva ispirata ai romanzi di David Pirie. La serie vede come protagonisti il professor Joseph Bell (interp...

Murders Rooms è una serie televisiva ispirata ai romanzi di David Pirie.

La serie vede come protagonisti il professor Joseph Bell (interpretato da Ian Richardson), e Arthur Conan Doyle (interpretato da Charles Edwards) suo più celebre allievo all’università di Edimburgo.

Insieme risolveranno intricati misteri con l’aiuto della scienza e della logica. Bell, in epoca Vittoriana è divenuto celebre per le sue straordinarie doti di osservazione, per ispirato la figura del più celebre investigatore di tutti i tempi, Sherlock Holmes e per aver egli stesso collaborato con Scotland Yard alla risoluzione di misteri, il più celebre dei quali fu quello di Jack lo squartatore.

Mistero nel mistero, il suo rapporto relativo al serial killer che terrorizzò Londra a cavallo del 1888 sparì misteriosamente, per non essere più ritrovato, lasciando in noi il dubbio che egli si fosse realmente avvicinato alla soluzione di quel mistero.

Sono stati ora pubblicati gli episodi intitolati Gli occhi del paziente, La sedia del fotografo e Lo stratagemma del cavallo bianco e Il mistero delle ossa. .Quando l'apetura di una presunta antica mummia da' alla luce invece il giovane corpo di un gentleman contemporaneo, per il Dr.Bell Mr.Doyle e' chiaro che stanno assistendo a un nuovo caso di omicidio.

murder rooms

The Bourne Ultimatum - Il ritorno dello sciacallo (The Bourne Ultimatum ) è un film del 2007 diretto da Paul Greengrass , ispirato al romanz...

The Bourne Ultimatum - Il ritorno dello sciacallo (The Bourne Ultimatum) è un film del 2007 diretto da Paul Greengrass, ispirato al romanzo Il ritorno dello sciacallo di Robert Ludlum.

La pellicola è il terzo atto della saga che vede come protagonista l'ex agente segreto Jason Bourne, privo di ogni ricordo sul suo passato ed in perenne fuga dalla CIA. The Bourne Ultimatum svela le origini del personaggio, che ancora una volta affronta ex colleghi e nuovi nemici.

Le riprese sono iniziate nell'ottobre del 2006, e la pellicola è uscita nelle sale statunitensi il 4 agosto 2007, ed in Italia il 1º novembre 2007.
The-Bourne-Ultimatum-locandina

Un perfetto criminale ( Ordinary Decent Criminal ) è un film del 2000, diretto da Thaddeus O'Sullivan, con Kevin Spacey, Linda Fiorenti...

Un perfetto criminale (Ordinary Decent Criminal) è un film del 2000, diretto da Thaddeus O'Sullivan, con Kevin Spacey, Linda Fiorentino e Colin Farrell. 

Il ladro interpretato da Kevin Spacey è in parte ispirato al noto gangster irlandese Martin Cahill, protagonista anche nel film di John Boorman The General del 1998.

Pur nella pittoresca e ricca letteratura sul ladro gentiluomo, non si era mai visto un criminale tanto preso da se stesso e dal proprio personaggio.

Impossibile non trovare affascinante questo gangster gentiluomo soprattutto quando ne veste i panni un attore straordinario come Kevin Spacey.
Un-perfetto-criminale-cover-vcd-front

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte. Vite dannate (Too Young to D...

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.

Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.

Vite dannate (Too Young to Die?) è un film per la televisione del 1990 diretto da Robert Markowitz. Il film, basato su una storia vera, è incentrato sul tema della pena di morte. Produzione televisiva che ha come protagonista ancora lontana dalla notorietà. Nel cast c'è anche un altro futuro divo: Brad Pitt. Tutto questo non serve peraltro a elevare il livello generale dell'opera che resta

Leggi il resto dell'articolo... »

2.- Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.

Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.

Il film è basato sull’omonimo romanzo giallo di Iris Johansen che ha venduto quasi 2 milioni di copie in tutto il mondo. Il film, il cui titolo in originale è The Killing Game è stato prodotto nel 2011 per una coproduzione tra Stati Uniti e Canada, ha una durazione di circa un'ora e 3 minuti ed è stato diretto dal regista Bobby Roth. Il personaggio di Eve Duncan è protagonista di ben diciotto

Leggi il resto dell'articolo... »

Il caso Raffaello è un libro di Pears Iain pubblicato da Longanesi. Iain Pears ha raggiunto il successo internazionale con il romanzo L...

Il caso Raffaello è un libro di Pears Iain pubblicato da Longanesi.

Iain Pears ha raggiunto il successo internazionale con il romanzo La quarta verità, seguito dal Sogno di Scipione e dal Ritratto.

È inoltre autore della serie di romanzi polizieschi ambientati nel mondo dell’arte che hanno come protagonisti Taddeo Bottardi, Flavia Di Stefano e Jonathan Argyll.

Emozionante e scritto con grande perizia, Il caso Raffaello si rivela un autentico giallo d'autore, condotto con un raffinato controllo della suspense e ricchissimo di informazioni e curiosità sul mondo dell'arte e i suoi personaggi.

il-caso-raffaello

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte. Vite dannate (Too Young to D...

1.- Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.

Vite dannate con Brad Pitt è un film basato su una storia vera incentrato sul tema della pena di morte.

Vite dannate (Too Young to Die?) è un film per la televisione del 1990 diretto da Robert Markowitz. Il film, basato su una storia vera, è incentrato sul tema della pena di morte. Produzione televisiva che ha come protagonista ancora lontana dalla notorietà. Nel cast c'è anche un altro futuro divo: Brad Pitt. Tutto questo non serve peraltro a elevare il livello generale dell'opera che resta

Leggi il resto dell'articolo... »

2.- Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.

Corsa con la morte, film thriller psicologico con Laura Prepon.

Il film è basato sull’omonimo romanzo giallo di Iris Johansen che ha venduto quasi 2 milioni di copie in tutto il mondo. Il film, il cui titolo in originale è The Killing Game è stato prodotto nel 2011 per una coproduzione tra Stati Uniti e Canada, ha una durazione di circa un'ora e 3 minuti ed è stato diretto dal regista Bobby Roth. Il personaggio di Eve Duncan è protagonista di ben diciotto

Leggi il resto dell'articolo... »

Vite dannate (Too Young to Die?) è un film per la televisione del 1990 diretto da Robert Markowitz. Il film, basato su una storia vera, è...

Vite dannate (Too Young to Die?) è un film per la televisione del 1990 diretto da Robert Markowitz.

Il film, basato su una storia vera, è incentrato sul tema della pena di morte.

Produzione televisiva che ha come protagonista ancora lontana dalla notorietà. Nel cast c'è anche un altro futuro divo: Brad Pitt.

Tutto questo non serve peraltro a elevare il livello generale dell'opera che resta quello di una produzione convenzionale.

vite dannate

Il film è basato sull’omonimo romanzo giallo di Iris Johansen che ha venduto quasi 2 milioni di copie in tutto il mondo. Il film, il cui ...

Il film è basato sull’omonimo romanzo giallo di Iris Johansen che ha venduto quasi 2 milioni di copie in tutto il mondo.

Il film, il cui titolo in originale è The Killing Game è stato prodotto nel 2011 per una coproduzione tra Stati Uniti e Canada, ha una durazione di circa un'ora e 3 minuti ed è stato diretto dal regista Bobby Roth.

Il personaggio di Eve Duncan è protagonista di ben diciotto romanzi di Iris Johansen.

Il film è stato trasmesso per la prima volta in America da Lifetime il 30 ottobre 2011, poi è stato proposto anche in Canada, Francia, Brasile e Spagna.

the-killing-amc-poster-550x814

Il federale è un film del 1961 diretto da Luciano Salce con protagonista Ugo Tognazzi. Arcovazzi, fascista della milizia , deve arresta...


Il federale è un film del 1961 diretto da Luciano Salce con protagonista Ugo Tognazzi.

Arcovazzi, fascista della milizia, deve arrestare un noto filosofo da sempre oppositore del regime, il professor Bonafè: il film racconta in chiave satirica il rapporto tra i due personaggi, l'odissea che compiono attraverso l'Italia occupata del 1944 per giungere a Roma e l'amicizia che si stabilisce tra loro nonostante le differenze ideologiche.

A Roma Arcovazzi sfila con la divisa di federale ma la città è stata liberata dagli alleati e la popolazione, dopo tanto malcontento, si sfoga aggredendolo. È il buon professor Bonafè a salvarlo.  il-federale

In alta montagna nessuno è quello che sembra e ognuno ha un segreto da nascondere e/o un peccato da scontare. Un flash introduttivo semin...

In alta montagna nessuno è quello che sembra e ognuno ha un segreto da nascondere e/o un peccato da scontare.

Un flash introduttivo semina inquietudine, anche perché tutto si svolge in una cupa concitazione notturna: vent’anni prima lo stesso luogo è stato teatro di dolorosi traffici umani provenienti dalla Bosnia.

Da una parte l’outsider, la zoologa Ksenia Rappoport (apparentemente) sulle tracce dell’orso, dall’altra i montanari rudi e rozzi (Adriano Giannini, Emir Kusturica “la bestia”) che ruotano attorno alla centrale. Ognuno fa e cerca altro.

È un thriller noir. Costruzione suggestiva, di atmosfera; fiato sospeso sui personaggi, tutti sfuggenti, le cui vere identità si annidano minacciose nell’ombra. Ma il bravo Claudio Noce di Good morning Aman non crede fino in fondo nella forza del racconto “di genere” disseminandolo di ammiccamenti metaforici. Comunque un bel film, da raccomandare.

la-foresta-di-ghiaccio

Super Size Me è un film documentario del 2004 diretto ed interpretato da Morgan Spurlock. Il film è stato candidato nel 2005 per l'O...


Super Size Me è un film documentario del 2004 diretto ed interpretato da Morgan Spurlock. Il film è stato candidato nel 2005 per l'Oscar al miglior documentario.

Super Size Me è una ricerca stilistica e visiva eccellente per un documentario educativo che diventa manifesto della cinica società americana.

La pellicola segue un esperimento portato avanti dal regista: per un mese (30 giorni) ha mangiato solamente cibo della nota catena mondiale di fast food McDonald's, tre volte al giorno (colazione, pranzo e cena), ogni giorno - interrompendo contemporaneamente ogni attività fisica - e documentando tutti i cambiamenti fisici e psicologici avvenuti. Oltre a questo, Spurlock esplora l'enorme potere della catena sull'industria dei fast food e come questa incoraggi un'alimentazione povera per massimizzare il proprio profitto andando a visitare diverse scuole per vedere cosa danno da mangiare nelle mense scolastiche.

super size me

Un boss in salotto è un film commedia del 2014 scritto e diretto da Luca Miniero, con protagonisti Paola Cortellesi, Rocco Papaleo e Luca Ar...

Un boss in salotto è un film commedia del 2014 scritto e diretto da Luca Miniero, con protagonisti Paola Cortellesi, Rocco Papaleo e Luca Argentero.

Dalle parti di Bolzano, in un cottage eco compatibile, vive una famiglia quasi perfetta comandata a bacchetta da una madre stentorea e volitiva che la mattina incita i figli Vittorio e Fortuna a dare il meglio di sé e fare il meglio per sé, dopo aver corroborato il marito con la quotidiana dose di fiducia affinché ottenga il posto di direttore di marketing nella ditta edile che domina la città e i suoi abitanti, impiegati e sudditi.

Un_boss_in_salotto-loc

Nessuno mi può giudicare è un film del 2011 diretto da Massimiliano Bruno, con Raoul Bova e Paola Cortellesi. Ha vinto a sorpresa il Nastr...

Nessuno mi può giudicare è un film del 2011 diretto da Massimiliano Bruno, con Raoul Bova e Paola Cortellesi.

Ha vinto a sorpresa il Nastro d'argento alla migliore commedia battendo i due campioni d'incasso stagionali Benvenuti al Sud e Che Bella Giornata.

Tra gli altri attori vi sono Rocco Papaleo, Anna Foglietta, Caterina Guzzanti, Massimiliano Bruno e Giovanni Bruno nella sua prima apparizione cinematografica.

Il regista interpreta una piccola parte all'inizio del film, recita nel ruolo di Graziani, collaboratore di Pietro, che insieme alla moglie fa le condoglianze a Alice/Paola Cortellesi.

Nessuno_mi_può_giudicare-loc

Tratto dal soggetto di Quentin Tarantino, il quale ha poi polemizzato, per via dell'arbitraria sceneggiatura, con Stone . Due giovani,...

Tratto dal soggetto di Quentin Tarantino, il quale ha poi polemizzato, per via dell'arbitraria sceneggiatura, con Stone.

Due giovani, un ragazzo e una ragazza, seminano il panico e la morte. Sono serial killer senza scrupoli e senza una vera e propria ragione. Imprigionati dopo il 54° omicidio, diventano divi della televisione e riusciranno a fuggire.

Divertente la parodia della situation commedy per mostrare l'infanzia della protagonista e l'incontro tra i due futuri assassini. Il regista dice di essersi ispirato ad Arancia Meccanica per la scelta grottesca ma il debito maggiore lo ha con Cuore Selvaggo di Lynch. Ciò detto, il film è comunque il migliore che Stone abbia fatto da anni perché smuove lo spettatore, alimenta la discussione, cerca strade nuove passando da altre già segnate.

Natural-Born-Killers-loc

Sceglie l'iperrealismo rispetto a film dello stesso genere come Henry - Pioggia di sangue e Il cameraman e l'assassino. Fa una denuncia, forse un tantino retorica, nei confronti dei mass-media. Incarna la violenza spettacolo per far sì che il serpente si morda la coda.

Mischia fumetti a formati di pellicola diversi in maniera suggestiva. Fa dei chiari riferimenti alla cronaca attuale senza fare del documentarismo. Per contro, necessita di una grande maturità da parte dello spettatore. Soprattutto perché nello spettacolo caleidoscopico, che scorre come sulle montagne russe, non c'è il tempo per i più giovani di prendere le distanze dai protagonisti.

La musica è quanto mai varia, spaziando dalle atmosfere di Peter Gabriel al rock di Patti Smith, a Puccini (come già aveva fatto Kubrick), fino alla voce demoniaca di Diamanda Galas.

In un piccolo bar lungo la route 66, Mickey e Mallory Knox stanno facendo colazione quando vengono importunati da alcuni cacciatori bifolchi. Basta poco per suscitare una reazione spropositata, sadica e sanguinaria, non priva di una componente di humor nero (ad esempio Mallory per decidere se uccidere una cameriera o un cliente fa la conta con una filastrocca).

I due spietati assassini abbandonano il locale, lasciando in vita solo un uomo affinché possa raccontare che "sono stati Mickey e Mallory". Nella fuga che segue, e che si intuisce essere solo l'ultima di una lunga serie, si inserisce un flashback sull'inizio della loro storia d'amore e su come sia scaturita la loro insaziabile sete di morte e di violenza. Mallory veniva violentata dal padre, praticamente sotto gli occhi della madre incapace di reagire. Mickey, anche egli con un passato difficile (ha assistito al suicidio del padre quando era piccolo), andò in soccorso a Mallory aiutandola a uccidere i genitori e suggellando così il loro amore e la loro vocazione di assassini.

Intanto, nel corso della loro fuga, Mickey e Mallory si fermano in un motel di una piccola cittadina. Mickey stupra una ragazza presa in ostaggio e Mallory, per ripicca, si concede a un benzinaio che poi uccide.

Sulla scia ininterrotta di delitti si precipita il detective Jack Scagnetti motivatissimo a catturare i due assassini che, comprendendo di essere braccati, si sono ora diretti verso il deserto.

Qui la coppia, sotto effetto di allucinogeni, trova asilo presso un indiano del luogo, una persona circondata da un'aura misteriosa e quasi magica: sembrerebbe essere il loro angelo custode, la persona che ha il compito di redimerli dalle tremende azioni che stanno compiendo. Mickey però, durante la notte, viene colto da incubi e lo uccide per errore. Mallory allora, forse per la prima volta, si ribella di fronte a un omicidio e accusa il suo compagno di "essere un assassino senza cuore". I due, in rotta, confusi e in una fuga sempre più disperata, vengono entrambi morsi da svariati serpenti a sonagli. Mentre sono in auto alla ricerca di antidoti, passano proprio davanti al motel dove Scagnetti si è fermato in compagnia di una prostituta, che strangola senza ragione rivelandosi perverso e squilibrato come il duo di assassini che cerca. La ricerca di un antidoto è loro fatale in quanto, giunti in una farmacia, sono riconosciuti e, dopo un lungo scontro a fuoco (cui partecipa anche Scagnetti), catturati.

Natural-Born-Killers-Mickey_Knox

A osservare da vicino tutta la storia dei due assassini innamorati, oltre alla polizia, c'è anche Wayne Gale, un vispo giornalista che conduce una rubrica televisiva intitolata American Maniacs e incentrata sui crimini degli assassini più spietati degli Stati Uniti. Wayne Gale, tramite i suoi servizi giornalistici, rende Mickey e Mallory delle vere star con tanto di fans ragazzini.

Quando, un anno dopo l'arresto, Jack Scagnetti va a visitare la coppia al penitenziario di Batonga, apprende dal rude direttore Dwight McClusky che Mickey e Mallory non sono cambiati per niente, anzi, il loro silenzio sembra li stia preparando al "gran finale" che da tanto architettano. McClusky e Scagnetti si fanno una lunga chiacchierata durante il tragitto lungo la prigione fino alla cella di Mallory. Il direttore non ha il minimo scrupolo nell'umiliare e punire duramente i detenuti alla minima infrazione. Jack gli racconta che da bambino ha assistito alla morte della madre (è stata una delle vittime di Charles Whitman) e che per questa ragione è diventato un detective specializzato in psicopatici (inoltre tali circostanze lo rendono più simile a Mickey e Mallory: anche lui cela una natura diabolica e sadica, attribuibile alla violenza cui ha assistito nell'infanzia).

Arrivati alla cella Mallory canta e dapprima sembra ignorare il direttore e il detective. Ma quando quest'ultimo si affaccia all'oblò sulla porta, la pluriassassina vi si scaglia immediatamente contro, sbattendo violentemente la testa e svenendo. Il giornalista Wayne Gale ottiene il permesso da McClusky di poter intervistare Mickey, proprio qualche ora prima che sia lobotomizzato. Durante l'intervista, Mickey spiega che è la natura che porta l'uomo a uccidere, perché l'uomo non è altro che un animale e, come tutti gli animali, ha il compito di uccidere gli altri. Wayne è costretto a bloccare l'intervista a causa di una rivolta dei carcerati della stessa prigione che hanno ascoltato ogni singola parola di Mickey all'insaputa di McClusky poiché Wayne ha mandato in onda l'intervista senza avvertire nessuno. Dopo che McClusky lascia la stanza Mickey distrae i poliziotti raccontando loro una barzelletta demenziale e, dopo aver loro abilmente sottratto un fucile a pompa, ne elimina la maggior parte, risparmiando la troupe televisiva che continua le riprese.

Mickey ora ha l'obiettivo di raggiungere Mallory, segregata in un altro piano. Mentre la rivolta ha inizio, Mallory riceve la visita di Jack Scagnetti che lascia fuori la scorta e rimane solo con lei invitandola a pensare all'ultima volta che ha fatto del sesso con Mickey, perché tra qualche ora il suo amante sarà ridotto a un vegetale (dopo l'intervista hanno intenzione di lobotomizzarli entrambi). Mallory sembra indifferente a tutto ma rivela a Jack di non pensare ad altro che al sesso. Quindi, dopo averlo sedotto lo aggredisce selvaggiamente, ma i poliziotti irrompono e la bloccano. Jack inizia a spruzzarle addosso dello spray al peperoncino. Dopo un lungo e sanguinario percorso attraverso i corridoi infestati dai detenuti impazziti, Mickey arriva alla cella di Mallory. Qui ha luogo lo scontro tra Scagnetti e Mickey e la morte del detective per mano di Mallory. Segue una lunga ed estenuante lotta tra i poliziotti e i carcerati al termine della quale Mickey e Mallory riescono a evadere dal penitenziario grazie a un detenuto che li guida, prendendo come ostaggio un poliziotto e anche Wayne Gale, che continua a trasmettere tutto in diretta Tv. McClusky viene ucciso dai carcerati che aveva sempre vessato e trattato come bestie.

Giunti in un grande spiazzo aperto, lontano dai poliziotti, Wayne racconta che Mallory ha ucciso il poliziotto che avevano preso in ostaggio e gettato il suo corpo per strada. Del detenuto misterioso che ha aiutato i due assassini non c'è più traccia. Wayne fa alcune domande alla coppia riguardo al loro futuro da liberi. Dopo aver spiegato i loro progetti, Mickey decide di uccidere Wayne. L'uomo lo supplica di non premere il grilletto e di risparmiarlo ma Mickey, sempre sotto lo sguardo delle telecamere, non desiste dal suo intento e addirittura lo convince lasciandolo senza motivazioni per controbattere (normalmente lui e Mallory lasciano sempre una persona viva per raccontare le loro gesta, ma in questo caso c'è la telecamera) e lo uccide non prima di aver spiegato che "È come Frankenstein che uccide il dottor Frankenstein". La frase serve a esplicitare il concetto alla base del film[senza fonte]: la violenza è figlia dei mass media, che la glorificano e l'osannano per ottenere ascolti e lucro. Mentre i due si allontanano, la telecamera si spegne e si vede una carrellata di fatti di cronanaca nera in tv (compresi il processo a O.J. Simpson e l'intervista a Rodney King).

Sulle note di The Future di Leonard Cohen, Mickey e Mallory viaggiano per un'autostrada statunitense a bordo di un camper, con i loro bambini, segno che hanno cambiato vita.

Assassini-nati-Natural-Born-Killers

Interpreti e personaggi.

    Woody Harrelson: Mickey Knox
    Juliette Lewis: Mallory Knox
    Robert Downey Jr.: Wayne Gale
    Tommy Lee Jones: guardiano Dwight McClusky
    Tom Sizemore: detective Jack Scagnetti
    Rodney Dangerfield: Ed Wilson, padre di Mallory
    Ed White: cowboy
    Richard Lineback: Sonny
    Lanny Flaherty: Earl
    Edie McClurg: madre di Mallory
    Sean Ali Stone: Kevin
    Russell Means: vecchio indiano
    Arliss Howard: Owen
    Steven Wright: dottor Emil Reingold
    Dale Dye: Dale Wrigley
    Edward Conna: Gerald Nash
    O-Lan Jones: Mabel
    Lorraine Farris: Mignolo, la prostituta
    Everett Quinton: Wurlitzer
    Pruitt Taylor Vince: Kavanaugh
    Joe Grifasi: Homolka
    Robert Swan: vicesceriffo Napalatoni
    Louis Lombardi: Sparky
    Balthazar Getty: Inserviente al distributore di benzina
    Glen Chin: Farmacista
    Mark Harmon: Mickey (vers. televisiva)
    Corinna Everson: Mallory (vers. televisiva)
    Kirk Baltz: Roger
    Phil Neilson: padre di Mickey
    Sally Jackson: madre di Mickey
    Brian Barker: Mickey da giovane
    Corinna Laszlo: Emily, la ragazza in ostaggio
    Evan Handler: David
    Maria Pitillo: Deborah
    Jared Harris: ragazzo londinese
    Paul Dillon: detenuto che guarda Mickey in tv
    Marshall Bell: un secondino
    Don Murphy: un secondino
    Adrien Brody: membro della troupe di Wayne

Assassini

Doppiatori italiani.

    Roberto Pedicini: Mickey Knox
    Laura Boccanera: Mallory Knox
    Loris Loddi: Wayne Gale
    Renzo Stacchi: guardiano Dwight McClusky
    Massimo Corvo: detective Jack Scagnetti
    Sergio Fiorentini: Ed Wilson, padre di Mallory
    Vittorio Battarra: Sonny
    Gianni Musy: Earl
    Paila Pavese: Madre di Mallory
    Luca Dal Fabbro: Owen
    Michele Kalamera: Dale Wrigley
    Corrado Conforti: Gerald Nash
    Silvia Pepitoni: Mabel
    Stella Musy: Mignolo, la prostituta
    Oliviero Dinelli: Wurlitzer
    Enzo Avolio: Kanaugh
    Goffredo Matassi: vicesceriffo Napalatoni
    Fabrizio Vidale: Sparky
    Francesco Meoni: Farmacista
    Francesco Prando: Mickey (vers. televisiva)
    Laura Boccanera: Mallory (vers. televisiva)
    Christian Iansante: Roger

Assassini-nati-Natural-Born-Killers-1

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

L'ora del lupo (Vargtimmen) è un film del 1968 diretto da Ingmar Bergman. L'ora del lupo nasce da un manoscritto a cui Bergman h...

L'ora del lupo (Vargtimmen) è un film del 1968 diretto da Ingmar Bergman.

L'ora del lupo nasce da un manoscritto a cui Bergman ha lavorato per diverso tempo, intitolato I mangiatori d'uomini, titolo riferito alle persone che il protagonista Johan vede nella sua mente e che, metaforicamente, lo stanno divorando.

L'ora del lupo, come spiega lo stesso Johan, è quell'ora tra la notte e l'alba in cui tanta gente muore e nasce, in cui il sonno è più profondo e gli incubi più vividi. Infatti le immagini del film sono particolarmente crude e violente, in un bianco e nero a volte bruciato per esaltare l'ambiguità.

Johan non riesce a vivere nel mondo reale, ma non può neanche rifugiarsi nel suo mondo immaginario perché questo è popolato di inquietanti presenze, che lo feriscono e lo "divorano".

l'ora del lupo

Film sulle esperienze di pre-morte, basato su un'esperienza realmente vissuta nel 1975. Un film incredibile, bellissimo: “Oltre la vit...

Film sulle esperienze di pre-morte, basato su un'esperienza realmente vissuta nel 1975.

Un film incredibile, bellissimo: “Oltre la vita”. È un po' vecchio, ma induce alla riflessione, anche perché è un'esperienza vissuta realmente nel 1975. A tratti il film è denso di contenuti spirituali che interrogano, coinvolgono il vissuto personale.

Un giovane "ribelle senza causa" è vittima di uno strano incidente. Viene colpito da un lampo di luce che lo lascia clinicamente morto per circa un'ora. Il medico che lo visita dopo il "colpo di fulmine" (letterale, questa volta), sta già ordinando l'autopsia quando il protagonista si riprende. Sentendosi miracolato, ripensa a tutta la sua vita e cerca di cambiare.

oltre la vita

1.- Come eliminare i cookie di un dato dominio dai principali browser. I cookie sono delle piccole stringhe di testo inviate dai server di...

1.- Come eliminare i cookie di un dato dominio dai principali browser.
  Come eliminare i cookie di un dato dominio dai principali browser.
I cookie sono delle piccole stringhe di testo inviate dai server di un sito a un browser che ne apra una pagina per poi essere rimandati indietro dal client (browser) al server tutte le volte che c'è un nuovo accesso alla stessa pagina web. A parte questioni di privacy che non mi competono in questo contesto, si tratta di un sistema estremamente pratico per accedere a account senza bisogno
2.- Politica dei cookie di RSTP (Raccomandati Se Ti Piacciono)in ottemperanza alla direttiva del Garante della Privacy.
  Politica dei cookie di RSTP (Raccomandati Se Ti Piacciono)in ottemperanza alla direttiva del Garante della Privacy.
Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione. A tale proposito se hai bisogno di ulteriori informazioni o se hai domande sulla politica

Random Posts

Archivio

follow us in feedly Segnala Feed WebShake – spettacolo Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog Aggregatore di blog FeedelissimoItalian Bloggers Blog ItalianiAggregatore